Dimora De Conti

  • Foto 1
  • Foto 2
  • Foto 2 bis
  • Foto 3
  • Foto 4
  • Foto 5
  • Foto 5 bis
  • Foto 6
  • Foto 7
  • Foto 8
  • Foto 9
  • Foto 9 bis
  • Foto 11
  • Foto 10
  • Foto 12
  • Foto 13
  • Foto 15
  • Foto 14
  • Foto 16
  • Foto 17
  • Piantina col rid

Codice : 1514

  330.000 € - Dimore storiche, Immobili residenziali
300 mq circa Casale Monferrato Stampa

Dimora De Conti

La Casa De Conti ha questo nome per essere stata la dimora della famiglia omonima che, per tre generazioni, ha raccolto del materiale di grande interesse locale.

La Casa è un edificio secentesco, probabilmente già ritratto su più antiche mura. Il cortile conserva un elegante porticato con curiosi archi mistilinei e un loggiato.

L’alloggio (piano nobile di circa 300 mq) dispone di doppio ingresso separato e può essere facilmente suddiviso, all’occorrenza, in due unità abitative autonome.

La parte interna più cospicua del loggiato (circa 40 mq) fa parte dell’unità immobiliare in questione e contiene due stupende porte originali dell’antica dimora, incastonate in due sovrapporte con due dipinti originali del Settecento, raffiguranti due marine.

Recente restauro (infissi con doppi vetri, impianti elettrici, bagni con finiture di pregio “bisazza” e vasca idromassaggio, aria condizionata,  pred. per impianto d’allarme);

L’appartamento è dotato di ascensore che lo collega direttamente a un garage ad uso esclusivo dove si possono mettere due auto.

Classe energetica D = 179,00 KWh/m2 anno

Ulteriori cenni storici:

 

La Casa De Conti ha questo nome per essere stata la dimora della famiglia omonima che, per tre generazioni, ha raccolto del materiale di grande interesse locale. Membri importanti di quel casato furono il Notaio Orazio, i suoi figli avv. Evasio, il causidico Vincenzo, il canonico Giuseppe e il canonico Vincenzo, figlio di Evasio (il quale era morto nel rogo della sua casa a Torino nel bombardamento del 1800). Tutti i De Conti erano appassionati cultori di storia casalese e scrittori. In particolare, Giuseppe De Conti, autore di un Ritratto della città di Casale nell’anno 1794 e di un Giornale storico di Casale dall’anno 1778 al 1810 e Vincenzo (1771-1849), nipote di Giuseppe, a cui sono dovute le Notizie storiche della città di Casale e del Monferrato, un’opera in ben dieci volumi. Giuseppe De Conti ha scritto inoltre un diario intitolato Viaggio in Italia: un manoscritto che svela il curioso viaggio lungo tutta la penisola di due amici che nel 1774 partirono da Casale Monferrato per Roma in occasione del Giubileo. Il ricordo del pellegrinaggio, e di ciò che ha significato, traspare dalle pagine che De Conti ha compilato giorno per giorno. Il viaggio subirà deviazioni, sia all’andata sia al ritorno, per Napoli e Venezia, creando un superbo mosaico di impressioni sull’Italia dell’epoca.

La Casa è un edificio secentesco, probabilmente già ritratto su più antiche mura. Il cortile conserva un elegante porticato con curiosi archi mistilinei e un loggiato. L’edificio era elencato fra i monumenti di interesse storico e artistico di Casale Monferrato. Nel 1966 l’architetto Francesco Pagani progettò la ricostruzione e la sistemazione del vecchio edificio in una nuova cornice che mantenesse intatto il loggiato settecentesco.

Classe energetica D = 179,00 KWh/m2 anno